Pareidolia

Benvenuti! Se siete capitati qui vi meritate sicuramente, dopo il benvenuto, anche un bel “Coraggio!”, perchè ammetto che ce ne vorrà.
Come prima cosa mi presento,sono Serena (di nome dico) e senza dilungarmi troppo (per quello c’è la sezione Biografia, più seria di questo post) vorrei semplicemente farvi conoscere il mio blog.
Disegno da una vita, probabilmente ho iniziato prima a disegnare che a scrivere (ah lo fanno tutti? Veramente?), ma da poco ho iniziato a pubblicare online attraverso un paio di social network i miei lavori.
Il passo successivo dunque al quale mi hanno esortato in tutti i modi delle amiche fino ad arrivare, stremata, a questo punto è stato quello di creare questo blog.
In tutta sincerità e non finta modestia non lo so se realmente i miei lavori meritino di essere pubblicizzati, ma più che una vetrina vorrei che questo piccolo spazio diventasse un luogo di confronto, consigli, crescita e perchè no anche di critica.
Ci tengo altresì a spiegare il perchè di un nome così insolito. Pareidolia, (dal greco εἴδωλον èidōlon, “immagine”, col prefisso παρά parà, “vicino”) per chi non lo sapesse, è la tendenza della mente umana a interpretare secondo schemi noti forme casuali ed indistinte.
In parole parole povere è quel fenomeno per il quale per esempio scorgiamo un volto, un animale o altro guardando una nuvola o una macchia su una superficie ecc. ecc.
Ho scelto questo nome perchè realizzando spesso cose astratte attraverso gli occhi e i pensieri altrui scoprivo sempre più spesso che ognuno vedeva qualcosa di diverso rispetto ad un altro in ciò che facevo.
Oltre al campo dell’immagine però la pareidolia vorrei venisse intesa anche come un nuovo modo di vedere le cose e per farlo pubblico direttamente qui una frase rilasciata da Marina Rei, la quale ha dato il nome “Pareidolia” al suo ultimo album anche per questo motivo: «Mi interessava andare oltre il significato da dizionario e spostare l’attenzione sul quotidiano e sulla tendenza a guardare con superficialità
alle cose, ormai siamo abituati a non guardare in profondità. Pareidolia dovrebbe essere un nuovo approccio a osservare in profondità le cose.
E mi interessava che le persone non capissero subito cosa significasse il titolo, che andassero a scoprirlo».
Pensandola allo stesso modo e odiando la superficialità in tutti i campi della vita, volevo che anche il titolo di questo blog non fosse lasciato al caso.
Spero di non essermi dilungata troppo (no mica…!).

Annunci

1 risposta a “Pareidolia”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...